Consigli e trucchi per fare la spesa

Consigli e trucchi per fare la spesa

Uno dei problemi principali che uno studente universitario fuorisede deve affrontare è la spesa. In effetti, se fino all’ultimo anno di scuole superiori si viveva a casa coi genitori, è probabile che la spesa non fosse uno dei pensieri principali; ora, invece, diventa fondamentale. Ecco allora qualche consiglio o trucchetto per cavarsela al meglio.

Fare una spesa sola a settimana
Diciamo che fra una spesa simile e tante piccole spese ogni giorno non c’è dubbio: anche se la spesa settimanale porta via un paio d’ore e costringe a programmare i pasti per sette giorni, è senz’altro meglio che uscire di casa, fare una spesa piccola e tornare indietro (in questo modo si perde molto più tempo, soprattutto perché bisogna pensare a cosa mangiare ogni giorno).

Non fare la spesa il finesettimana o dopo le sei di sera
I supermercati, nei finesettimana e alla sera, sono inavvicinabili. La gente che lavora, infatti, approfitta di questi due momenti liberi per fare la spesa. Idealmente, un qualsiasi primo pomeriggio fra lunedì e giovedì sarebbe perfetto: supermercati vuoti e tutto il tempo a disposizione.

Stare attenti alle offerte e alle date di scadenza
I grandi supermercati hanno offerte praticamente sempre, per cui conviene approfittarne e comprare più prodotti. Finché si tratta di fazzoletti o bagnoschiuma non c’è problema, ma se l’offerta è su prodotti commestibili allora bisogna guardare la data di scadenza: se fosse vicina, non avrebbe senso usufruire dell’offerta (a meno che non si consumino quei biscotti entro una settimana, certo).

Fare una lista
Può sembrare idiota, ma aiuta. Innanzitutto, non si corre il rischio di dimenticare qualcosa; in secondo luogo, aiuta a rimanere “in carreggiata” e a non comprare prodotti in eccesso (anche se poi succede sempre). Infine, una lista fa perdere meno tempo al supermercato: dopo un po’ di tempo si cominceranno a conoscere le varie corsie, e quindi sapendo già dove sono le cose si velocizzeranno i tempi.

Fare la spesa nei grandi supermercati
Anche se poi si esce con più roba di quanto previsto, stando attenti alle offerte, seguendo la lista e considerando che i prodotti costano meno rispetto ai piccoli market aperti 24 ore su 24, alla fine l’importo totale sarà sempre più basso del previsto.

Programmare
Come dicevo all’inizio, l’ideale sarebbe decidere cosa cucinare ogni giorno per tutta la settimana, ma mi rendo conto che è difficile stilare un menù completo. Basterebbe semplicemente scegliere il pasto – per esempio martedì carne, mercoledì pesce e giovedì uova –, e poi comprare i prodotti necessari.

Bonus: divertirsi
Dalla lista qui sopra, sembrerebbe quasi che fare la spesa sia più difficile che conseguire la laurea. Certo, i punti precedenti non sono un dogma, sono solo suggerimenti, per cui si possono seguire o no. In realtà, bisognerebbe prendere la spesa come un modo per staccare la spina dallo studio e rilassarsi un po’, pensando a cosa cucinare senza preoccuparsi di funzioni o versioni in latino. L’ideale sarebbe usare la spesa settimanale come un momento solo per se stessi, in cui per la prima volta ci sentiamo grandi, e responsabili.

E voi? Quali trucchi mettete in pratica per fare una spesa sostenibile e conveniente? Fatecelo sapere nei commenti!

Pubblicato da Alessandro Mambelli.

No comments yet.

Entra in WhiriWhiri per poter commentare.

Accedi