Le migliori mete per l'Estate 2020

Le migliori mete per l'Estate 2020

In questo periodo io e i miei amici stiamo decidendo come passeremo le vacanze. Non abbiamo le idee chiare – come presumo la maggior parte delle persone quando devono organizzarsi –, ma almeno una cosa l’abbiamo decisa: resteremo in Italia. Ecco allora un paio di spunti che potrebbero essere utili per tutti gli studenti che – come noi – stanno cercando di organizzare le vacanze.

Riviera romagnola
Vivendoci a solo mezzora di macchina, per me la riviera è stato il luogo di vacanza della maggior parte della mia vita. Dai due anni fino a poco tempo anni fa, tutte le estati le ho passate qui, perciò so bene come questa meta sia ambita. La riviera offre di tutto: dai luoghi più familiari a quelli più giovanili, dalle discoteche alle sale giochi per i bambini, dai locali più diversi agli stabilimenti balneari che sembrano città. Di solito si dice che chi sceglie la riviera lo fa perché vuole divertirsi, e non per il mare in sé (l’Adriatico non è il mare della Sardegna, insomma), e posso assicurarvi che è vero. Se cercate una vacanza all’insegna del divertimento, i cento chilometri di costa possono soddisfare ogni desiderio.

I laghi
Ammetto che la vacanza al lago non è mai stata una delle prime idee a cui pensavo quando si parlava di ferie, però ultimamente la sto rivalutando. Innanzitutto, ci sono bellissimi panorami, sentieri e parchi naturali, e poi attorno ai laghi sorgono sempre borghetti e paesi da visitare. Quelli che cercano una vacanza rilassante e naturalistica senza volere la montagna, insomma, possono trovare nel lago qualcosa di spesso sottovalutato – soprattutto dagli studenti – che però può sorprenderli.

La Dolomiti
La mia esperienza personale torna ancora una volta a spadroneggiare, perché la mia famiglia ha scelto le Dolomiti come meta di vacanza per quasi quindici anni. Se da piccolo odiavo la montagna, col tempo ho cominciato a rivalutarla in positivo. Certo, non ci sono le discoteche e il divertimento non è l’imperativo, però gli appassionati di natura o sport possono trovare mille opportunità – opportunità che al mare sono impossibili. Le passeggiate nei boschi, i parchi naturali, i rifugi in alta quota… E poi i mille paesi che punteggiano le valli, i musei di storia naturale. Anche se lo sembra, questa non è assolutamente una vacanza all’insegna dell’ozio o della noia. Chi preferisce la calma di un bosco alla confusione di una discoteca, insomma, può scegliere tranquillamente la montagna come luogo di vacanza (senza dimenticare i troppo spesso sottovalutati Appennini).

Il Salento
Torniamo a un luogo più caotico e all’insegna della frenesia. Il Salento, come la riviera romagnola, è una meta ideale per quelli che cercano il mare e il divertimento. Gallipoli è piena di discoteche e stabilimenti in cui fanno festa praticamente tutto il giorno, e le spiagge della zona sono incontaminate e bellissime. Il mare è una piscina. Senza contare i luoghi di interesse culturale, come Otranto, Lecce o Santa Maria di Leuca. Insomma, la scelta è vastissima.

Le città d’arte
Concludiamo con qualcosa di classico ma non per questo meno interessante. In effetti, le città sono da sempre la mia meta preferita. Sarà che preferisco mille volte passeggiare fra i vicoletti di un centro storico anziché stendermi sotto il sole cocente, ma visitare Firenze, Venezia o Roma è sempre meraviglioso come la prima volta. Certo, in luglio e agosto non è esattamente il massimo – visto il caldo –, ma verso la fine dell’estate il clima diventa perfetto. In Italia, poi, abbiamo davvero città bellissime e poco conosciute (senza contare i borghi, i paeselli e le città minori). Se una persona è appassionata di Storia e cultura, non credo avrà mai dubbi su quale sia la sua vacanza preferita.

E voi? Avete scelto la meta per quest’estate? Fatecelo sapere nei commenti!

Pubblicato da Alessandro Mambelli.