I giochi di società da fare a Capodanno

I giochi di società da fare a Capodanno

Quest’anno l’ultima notte del 2020 sarà diversa dalle solite. Personalmente, io non ho mai fatto grandi feste di Capodanno o veglioni fino all’alba – a questo tipo di serate ho sempre preferito trascorrere alcune ore in compagnia dei miei migliori amici e fare qualche gioco di società –, e visto che quest’anno non sarà possibile un Capodanno come tutti gli altri, ho pensato di consigliarvi qualche gioco da tavolo da fare in casa.

Monopoly
Partiamo con un super classico che tutti quanti hanno sicuramente giocato e che la maggior parte di noi ha in casa perché era dei genitori o dei nonni. Ne esistono mille versioni diverse, e ogni partita saprà tenervi compagnia fino alla mezzanotte (e oltre). Salvo imprevisti, ovviamente.

Risiko
Il gioco di strategia più famoso del mondo. I carri-armatini sono ormai entrati nell’immaginario collettivo (così come il Kamčatka), e anche questo gioco saprà tenervi compagnia per tante ore. Non tutti possono apprezzare le macchine farraginose e il tema bellico, ma anche Risiko è un super classico.

Carcassonne
Questo gioco è uno dei miei preferiti. Ambientato nel Medioevo, consiste nel pescare delle tessere coperte per costruire strade, città e conventi. Alla fine, il tavolo sarà coperto da un mosaico enorme pieno di omini colorati e castelli. Il divertimento è assicurato.

Dixit
Uno dei giochi di carte più affascinanti di sempre. Questo stimolante per la fantasia consiste nel descrivere le carte agli altri giocatori con parole proprie, mentre gli altri giocatori devono indovinare quale carta è quella descritta. La cosa più bella di Dixit, però, sono i disegni meravigliosi.

I coloni di Catan
C’è chi dice che sia uno dei migliori (se non il migliore) gioco da tavolo di sempre. Nei panni di colonizzatori di un’isola, dobbiamo assicurarci le provviste, costruire città e strade ed evitare i banditi. La strategia è tutto. Non è semplicissimo, ma una volta imparato non riuscirete a smettere.

Trivial Pursuit
Anche questo è ormai diventato di diritto un super classico. Domande di cultura generale spesso difficilissime (le ultime edizioni sono super aggiornate) e la possibilità di imparare qualcosa di nuovo. Cosa c’è di meglio?

Taboo e Pictionary
Far capire al compagno una parola senza usare alcuni termini che hanno a che fare con la parola stessa? Sembra contorto, ma in realtà è divertentissimo. Non come Pictionary, però: cercare di capire i disegni del compagno (magari se il compagno non sa disegnare) è ancora meglio.

Time Stories (per gli impavidi)
Io e i miei amici adoriamo questo gioco che unisce le meccaniche di un gioco di ruolo a quelle di un gioco da tavolo. Il difetto è che ogni partita è giocabile solo una volta (risolto il caso non ha molto senso rigiocare), ma ogni mistero è intrigante e pieno di suspense. Nei panni di viaggiatori temporali che devono risolvere anomalie lungo il corso della Storia, viaggiamo dagli anni ’20 ai ’60, dall’antico Egitto al futuro – e ogni volta è bellissimo. Se volete qualcosa di complicato e irripetibile, questo è il gioco che fa per voi.

Altrimenti, perché non guardare qualche film? Qui ce ne sono un sacco.

Pubblicato da Alessandro Mambelli.