Come scrivere la tesi

Come scrivere la tesi

La tesi è l'ultimo ostacolo da superare prima della laurea, ma non è un ostacolo semplice. Destreggiarsi fra bibliografia e i colloqui con il professore, trovare l'idea e l'ispirazione… Non è semplice. Vediamo qualche utile consiglio su come scrivere la tesi.

La prima cosa da fare è leggere il libro di Umberto Eco Come si scrive una tesi di laurea. Nonostante in certi punti sia un po' datato (come quando Eco parla di battere la tesi a macchina), il libro è utilissimo: bibliografia, divisione dei paragrafi e dei capitoli, margini, schede di lettura… In pratica, è un manuale non solo su come scrivere la tesi, ma quasi per scriverla da soli, senza bisogno di aiuto da parte del professore.

Questo libro aiuta anche a capire di cosa si vuole parlare. Eco spiega come circoscrivere gli argomenti, come fare per osservarli da ogni punto di vista e padroneggiarli.

Trovare un bravo relatore è il secondo punto. Ce ne sono alcune molto disinteressati che vi faranno scrivere la tesi da soli, altri che saranno così puntigliosi da farvi cambiare singole parole e virgole. La cosa più importante è trovare un professore che sia una via di mezzo fra i due, ma soprattutto che vi faccia fare una tesi di cui andare fieri. Qualcuno, insomma, che ha voglia di scoprire l'argomento trattato così come lo volete voi.

La cosa più importante, però, è una sola: non bisogna aver paura di fare domande su domande al relatore.

Altra cosa importante, è parlare con colleghi che stanno scrivendo o hanno già fatto la tesi. Possono darvi degli ottimi consigli. Anche i siti delle università hanno solitamente delle pagine in cui spiegano che tipo di impaginazione usa l'ateneo, che tipo di font vogliono… eccetera. Ancora una volta, chiedere chiedere chiedere.

L'ultimo consiglio è non avere fretta. Prendete il tempo che vi serve, non strafate. Ecco come scrivere la tesi!

Pubblicato da Alessandro Mambelli.